Il furto d’auto si trasforma in rapina: patteggiamento a due anni

22 settembre 2015

tribunale

Ha patteggiato due anni il 30enne arrestato dai carabinieri dopo un movimentato tentativo di rubare un’auto e accusato di rapina impropria. E’ stato processato ieri mattina davanti al giudice Maurizio Boselli, Pubblico ministero era Antonio Rubino. L’avvocato dell’imputato ha chiesto e ottenuto, con il consenso del rappresentante dell’accusa, che il suo assistito fosse giudicato con il rito del patteggiamento. Accusa e difesa hanno concordato la pena di due anni di reclusione, confermata dal giudice. Il trentenne si trova attualmente agli arresti domiciliari.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE