Piacenza scelta come città europea per la valorizzazione degli edifici militari

22 settembre 2015

progetto

“Disarmed cities” è stato approvato. Il progetto europeo vede come capofila proprio la città di Piacenza ed è stato approvato, come dichiarato dagli assessori Luigi Gazzola e Silvio Bisotti, dall’architetto Taziano Giannessi e dalla responsabile finanziaria dell’Ufficio Europa Raffaella Montanari. In pratica il progetto, finanziato per una prima fase di sei mesi con oltre 61 miliardi euro di cui 24.890 per il solo Comune di Piacenza, mira a valorizzare il sistema degli edifici militari e delle aree militari dismesse per lo sviluppo di strategie urbane volte alla coesione e all’inclusione sociale, coinvolgendo altre città europee con un patrimonio urbano simile. Nello specifico le altre città coinvolte come partner sono Varazdin in Croazia, Szombathely in Ungheria e Cartagena in Spagna; durante questi primi sei mesi il parternariato verrà ulteriormente ampliato fino a raggiungere un massimo di dieci città.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca