Provincia

Farini: “Sassi Neri irriconoscibile”
A Bettola l’acqua ora è potabile

23 settembre 2015

Sassi Neri a Farini

“E’ desolante, non resta più niente”. Il sindaco di Farini Antonio Mazzocchi commenta così l’odierno sopralluogo in località Sassi Neri. La furia del Nure ha devastato le attrezzature della Proloco. A preoccupare le popolazioni delle zone più colpite sono le nuove allerte meteo: i paesi sono senza protezione. A Ferriere si registrano continue frane: il sindaco Giovanni Malchiodi emanerà un’ordinanza per chiudere la strada di Cattaragna, dove ci sono cedimenti. A Bettola l’acqua è tornata potabile ed è tornato in funzione il distributore automatico, ma il Comune è al lavoro per rispondere alle esigenze di chi ha perso la propria casa, resa inagibile dalla piena. Il sindaco Sandro Busca intende sottoscrivere un accordo con la Provincia affinché l’ente di via Garibaldi prenda in carico la strada che collega Roncovero e Biana, che di fatto è diventata provinciale e richiede un intervento di messa in sicurezza e potenziamento. Busca si è detto preoccupato anche per le condizioni degli impianti sportivi e del campo giochi, strutture di recente fabbricazione completamente devastate. Inoltre il primo cittadino nutre timori per il ponte sul Nure: sul secondo pilone si notano infiltrazioni d’acqua, per questo verrà chiesta una perizia. Alcuni professionisti si starebbero offrendo per donare gratuitamente in segno di solidarietà le loro competenze.

Proseguono intanto le ricerche di Filippo Agnelli che cominciano a spingersi più a valle. Il 67enne è stato inghiottito dal Nure in piena assieme al figlio Luigi e non è mai più stato ritrovato. I carabinieri sono al lavoro con il cane Askan, specializzato nel riconoscimento e nella ricerca di tracce ematiche e di cadaveri anche sott’acqua.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Provincia Val Trebbia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE