Piacenza

Mense scolastiche: 25mila pasti a settimana. Appello ai ritardatari

12 ottobre 2015

mensa-asilo-nido

Sono oltre 25mila i pasti serviti in una settimana dal servizio di refezione scolastica del Comune di Piacenza, che è presente in 19 scuole d’infanzia,16 primarie e 2 secondarie di primo grado (Faustini-Frank e Calvino) dislocate su 5 sedi.

Quest’anno il termine per la presentazione delle domande di iscrizione alla mensa era fissato al 30 settembre, anticipando la data dello scorso anno (23 ottobre) per meglio coordinarla con la data di avvio del servizio.

E’ stata mantenuta la conferma automatica di reiscrizione al servizio (senza quindi obbligo di presentare domanda) per gli alunni che non hanno cambiato ciclo scolastico e hanno applicata la tariffa intera.

Entro il termine indicato le domande pervenute sono state 2.644 a fronte delle 3.286 del 2014. Al riguardo il Comune spiega che il decremento deriva dal mancato rispetto dei termini di presentazione della domanda, come attestano le 186 domande fuori termine già pervenute dal 1 ottobre alla prima mattinata di oggi,12 ottobre. Lo conferma anche il numero dei pasti serviti: dal 5 al 9 ottobre sono stati 25.245, a fronte dei 25.022 della stessa settimana dell’anno precedente.

Per questo motivo dall’amministrazione arriva l’invito rivolto alle famiglie a presentare le domande ancora mancanti, perché – spiega il Comune – “un puntuale rispetto dei termini produce il vantaggio dell’immediata applicazione delle agevolazioni tariffarie di pertinenza, mentre la ritardata presentazione della domanda comporta lo slittamento dell’applicazione delle agevolazioni dal mese successivo alla data di presentazione”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE