A caccia con richiami vivi e collari elettrici per i cani, quattro denunce

13 novembre 2015

caccia con richiami vivi e collari elettronici (7)

Caccia con richiami vivi a specie protette, cani costretti subire il “controllo” dei collari a scossa elettrica ed altre infrazioni, tra cui reati di tipo penale. Tre cacciatori sono stati denunciati nei giorni scorsi a seguito dei controlli delle Guardie Ecologiche Volontarie “Rangers” nella zona dell’alta Valnure in comune di Farini mentre praticavano l’attività venatoria in maniera illegale.

Due bergamaschi sono stati trovati in un capanno di caccia attorno a Pradovera in possesso di tre tordelle abbattute, una specie protetta per legge mentre un terzo conterraneo teneva con sé un cane con due collari (un “beeper” e uno elettrico), vietati dalla legge vigente. Per un quarto cacciatore di Varese è scattata invece una sanzione amministrativa sempre per utilizzo di un “beeper”.

I DETTAGLI SU LIBERTA’

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery

NOTIZIE CORRELATE