Val D'Arda

Morte di Daniela Puddu, dall’autopsia nessuna certezza su cause della caduta

16 novembre 2015

Omicidio Puddu

Non c’è certezza sulle cause che hanno portato Daniela Puddu a cadere dalla finestra della sua camera da letto nell’appartamento del condominio popolare di via Illica a Fiorenzuola il 14 giugno dello scorso anno.

La perizia medico legale effettuata dalla dottoressa Rosanna Pullerà per conto della procura non è in grado di fornire una risposta univoca agli interrogativi posti dalla procura della repubblica.

“Abbiamo analizzato le dinamiche dell’omicidio, del suicidio e quelle accidentali e nessuna delle tre ipotesi può essere comprovata in modo certo”, ha affermato il medico legale. La testimonianza della dottoressa Pulerà è stata resa questa mattina di fronte alla corte d’assise presieduta da Italo Ghitti (a latere il collega Maurizio Boselli, più sei giudici popolari), e ha messo in evidenza tutte le difficoltà del processo di natura indiziaria contro Dario Rizzotto, accusato di omicidio volontario della sua convivente.

Questo non significa che tutte le ipotesi siano equivalenti, ha dichiarato il medico legale: “Quella accidentale risulta poco probabile, a meno che non ci sia stato un tentativo dimostrativo della Puddu, andato oltre le intenzioni del soggetto”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE