Rigenerazione e riqualificazione delle città: “Riportiamo gli artigiani nei centri storici”

30 novembre 2015

FullSizeRender (3)-800

“Riportiamo gli artigiani nei centri storici, per salvare le città dobbiamo pensare ad un modello di vita più complesso e meno legato all’automobile”.

E’ questa la ricetta di Marisa Fantin di Inu (Istituto nazionale di urbanistica) per ridare slancio alle città. Lo ha detto nel corso del convegno “Rigenerazione e riqualificazione, dal micro al macro intervento” organizzato dall’Ordine degli Architetti Ppc di Piacenza. “Progettare una città di qualità significa progettare spazi pubblici a partire dal confronto con i cittadini”.

Tra i relatori anche Michele Bondanelli dello Studio G124 di Renzo Piano: “Come ha detto il senatore Piano per ricucire e riqualificare le periferie servono lentezza e piccoli interventi di rammendo che guardino alla socialità. Con lo Studio G124 abbiamo proposto dei piccoli interventi che non sono andati a stravolgere il quartiere, ma a valorizzare quelle che noi chiamiamo le scintille, ovvero i fulcri e le anime del quartiere come le associazioni o i parroci”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca