Piacenza

Detenuto ricoverato in ospedale dà in escandescenze, infermiera strattonata

9 dicembre 2015

detenuto in ematologia (2)

Momenti di concitazione l’altra notte all’ospedale di Piacenza, quando un un detenuto della Casa circondariale di Piacenza, ricoverato al “Guglielmo da Saliceto” per alcune terapie nel reparto di Ematologia e Trapianti, ha dato in escandescenza. L’uomo sarebbe riuscito a ribaltare alcuni mobili mandando in frantumi alcuni macchinari destinati al monitoraggio dei pazienti. Avrebbe anche afferrato ad un braccio un’infermiera del reparto, strattonandola con una certa violenza prima di essere bloccato dal personale di sorveglianza. La donna è stata portata dai colleghi al Pronto soccorso, dove è stata medicata. Per fortuna l’aggressione non ha avuto conseguenze ancora più gravi.

Il caos provocato dal detenuto è stato visto e sentito da molte persone presenti: medici, infermieri, ma soprattutto i numerosi pazienti del reparto, che dai loro letti hanno sentito urla e schianti, destando anche spavento e preoccupazione.

I due posti letto ospedalieri destinati dall’Ausl ai pazienti detenuti delle Novate sono collocati proprio nella sede di Ematologia e Trapianti, presso la quale sono ospitati anche pazienti in condizioni delicate e che necessitano di ambienti sterili. “Sarebbe più opportuno – segnalano alcuni familiari dei degenti – spostare questi due letti in un’altra area dell’ospedale”.

TUTTI I DETTAGLI OGGI SU LIBERTA’

detenuto in ematologia (1)

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE