Sostenibilità “cool” alla Cattolica con borracce e fontanelle. Progetto bike-sharing

10 dicembre 2015

i custodi dell acqua (2)

Sono diventate rapidamente mille le borracce distribuite dall’Università Cattolica di Piacenza agli studenti, a partire dal 25 novembre scorso, nell’ambito del progetto di sostenibilità sviluppato in collaborazione con Iren e con EduCatt per incentivarli a un utilizzo sostenibile delle risorse idriche, utilizzando tre fontanelle di acqua potabile installate negli spazi del campus.

“L’iniziativa è andata alla grande, superando le nostre aspettative – sottolinea entusiasta Lucrezia Lamastra, ricercatrice della facoltà di Scienze agrarie alimentari e ambientali e parte del gruppo Sostenibilità -. Non ci aspettavamo di terminare 750 borracce in meno di 5 ore. E con oggi abbiamo superato le 1.000. Ma il vero successo è stato notare, durante le lezioni, quanti di loro avevano orgogliosamente in bella vista la borraccia sul banco. Essere “green”, quindi, è anche cool”.

“Il progetto, attivo dal 2012, prosegue su diversi fronti, dalla mobilità al contenimento dei consumi energetici della sede, fino all’organizzazione di incontri divulgativi con esperti del settore – sottolinea Silvia Panizzi, assegnista di ricerca di Scienze Agrarie e parte anch’essa del progetto -: Il gruppo sostenibilità si sta dedicando attualmente al Progetto orto, perché i ragazzi residenti in collegio possano coltivare a Km 0. Abbiamo poi calcolato l‘impronta carbonica della sede. Stiamo cercando di incentivare l’utilizzo di mezzi pubblici e della bicicletta: abbiamo preso contatto con il Comune di Piacenza per ottenere una piazzola di bike-sharing nella zona dell’università”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca