“Attenzione a chi chiede soldi per le onlus”. Avviso della Questura

01 Febbraio 2016

Soldi-631

Il 90 percento delle richieste di soldi per associazioni varie sono fasulle. O meglio: le associazioni, spesso onlus, sono vere, ma la loro finalità è quella di intascarsi i soldi.

Lo dice la Questura, che questa mattina ha emesso un invito ai cittadini a non fidarsi di chi chiede soldi che, nelle promesse, sarebbero destinati ad associazioni di vario tipo, ma che in nove casi su dieci non raggiungono il nobile scopo per cui vengono donati.

Queste associazioni – spiega la Questura – sono regolarmente registrate e le loro raccolte fondi sono corredate di richieste e autorizzazioni. Ma, spiegano, manca il passaggio finale, decisivo, ovvero l’assegnazione dei fondi, raccolti nelle piazze, alla destinazione finale. Fondi che quindi si fermano prima, finendo nelle tasche di chi ha messo in piedi il meccanismo.

Il pretesto dell’avviso è nato dal fermo di due calabresi che ieri pomeriggio, con insistenza, chiedevano soldi nel piazzale di una sala multi cinema della città. La segnalazione era giunta alla polizia da parte di un cittadino, e dai controlli degli agenti è emerso che i due fermati, uno dell’85 e l’altro dell’87, avevano già precedenti per reati analoghi. Per loro è stato quindi emesso un foglio di via relativo al territorio piacentino. I due avevano già intascato 570 euro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà