Fornai piacentini calati del 65% in 20 anni: “Si consuma meno pane”

10 Febbraio 2016

Still0210_00000

I fornai nel Piacentino sono passati da quasi 200 a meno di 70 negli ultimi 20 anni. I dati sono stati forniti dall’associazione dei panificatori, che conta circa 45 associati tra città e provincia. Lo scarso ricambio generazionale, il tipo di mestiere, faticoso e notturno, la concorrenza della grande distribuzione e il calo del consumo di pane sono le ragioni indicate dal presidente Alberto Sala.

L’ampliamento della produzione ed iniziative nelle scuole e tra la gente come “Pane in piazza” che si terrà il 19 e il 20 marzo a Cortemaggiore sono le vie sulle quali insiste l’associazione: “Bisogna mostrare alla gente il fascino di questo mestiere e la sua artigianalità” ha commentato Sala.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà