Ospedale di Fiorenzuola, con Bonaccini la posa della prima pietra

13 Febbraio 2016

Posa della prima pietra del nuovo Ospedale di Fiorenzuola (4)

“Un ospedale più funzionale, adatto ai nuovi bisogni dei malati” così il direttore dell’Ausl di Piacenza Luca Baldino alla posa della prima pietra del blocco B del nosocomio di Fiorenzuola. Settemila e settecento metri quadrati divisi in quattro piani che ospiteranno 104 posti letto, un nuovo reparto di riabilitazione dove si terranno lezioni legate all’università di Parma, uffici e ambulatori. Sul territorio del comune di Fiorenzuola sorgerà anche una Casa della Salute, dove potranno ricevere cure persone affette soprattutto da malattie croniche.

I lavori dovrebbero durare 20 mesi e costare intorno ai 10 milioni di euro a cui vanno aggiunti 5 milioni per adattare il blocco A mentre il cantiere del B sarà attivo. Presenti alla posa il sindaco di Fiorenzuola Giovanni Compiani, l’assessore regionale Sergio Venturi, il sottosegretario all’Economia Paola De Micheli e il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini che ha annunciato l’arrivo di 91 milioni di euro nel 2016 da utilizzare nella sanità regionale.

Presente alla posa della prima pietra, con cartelli di protesta, anche un gruppo di persone del comitato contrario al progetto di ricostruzione dell’ospedale.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà