Sull’auto attrezzi da lavoro rubati per 20mila euro. Fermati due milanesi a Fiorenzuola

13 Febbraio 2016

20160213_120027_resized (4)

Oltre una dozzina di trapani, smerigliatrici e martelli pneumatici in auto per un valore di circa 20mila euro, frutto di vari furti da automezzi aziendali tra Parma e Fidenza e forse anche nella bassa Valdarda.

E’ ciò che i carabinieri del radiomobile di Fiorenzuola, assieme ai colleghi della caserma di Castellarquato, hanno trovato a bordo di una Ford Ka fermata nel tardo pomeriggio di ieri lungo la tangenziale di Fiorenzuola. Il controllo è avvenuto a seguito della segnalazione pervenuta dal sistema di videolettura targhe effettuato dalla polizia municipale dell’Unione Terre Verdiane di Fidenza, dal quale è emerso che l’auto era stata rubata a Milano il 27 gennaio scorso.

A bordo due cugini milanesi, di 26 e 42 anni, che non hanno saputo dimostrare la provenienza del materiale. Per loro è scattato il fermo per ricettazione e sono stati condotti al carcere delle Novate. Dai controlli i due cugini sono risultati pluripregiudicati per furti d’auto e reati contro il patrimonio.

“Questa operazione – ha spiegato il comandante della stazione dei carabinieri di Fiorenzuola Emanuele Leuzzi – mette in risalto l’importanza della tecnologia, perché è proprio grazie alla lettura della targa, all’immediato controllo e alla segnalazione in rete, che è stato possibile intercettare e fermare l’auto”.

Sulla vettura, oltre al materiale rubato nel parmense e fidentino, sono stati trovati altri attrezzi, ancora senza un legittimo proprietario. I carabinieri invitano quindi chi avesse subito un furto di attrezzi e li riconoscesse nelle foto, a contattarli.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà