San Pietro in Cerro, ristorante allagato: “Sembrava un film”

01 Marzo 2016

arda-800

“Sembrava di essere protagonisti di un film, l’acqua è arrivata fortissimo nel mio ristorante”. E’ il racconto di Pietro Pierducci, ristoratore di San Pietro in Cerro, dove, insieme ai vicini comuni di Villanova e Cortemaggiore, oggi si fa la conta dei danni: l’argine ha ceduto in due punti con intere cascine allagate. Il sindaco di San Pietro in Cerro Manuela Sogni afferma: “La mia grande preoccupazione è chiudere una falla nell’argine, che la Protezione Civile aveva sistemato nel 2009 con sacchi e teli. Un intervento ben fatto, ma che non era definitivo e che ora ha ceduto causando allegamenti. Servono risorse dalla Regione per ripristinare queste falle. Temiamo tantissimo le prossime piogge primaverili, serve un intervento urgente sull’Arda. Bisogna portare tutto il tratto in sicurezza. Detto questo, sottolineo che la Protezione Civile è stata tempestiva ed efficiente e anche gli stessi agricoltori si sono attivati con le loro idrovore”.

Anche a Podenzano una strada è stata inghiottita dall’acqua: si tratta di quella utilizzata dai cavatori di ghiaia sul Nure.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà