Maltempo, summit a Cortemaggiore: lavori per 2 milioni sull’Arda

03 Marzo 2016

foto 1

Da domani partiranno i lavori di somma urgenza per riparare le quattro falle che si sono aperte sulla sponda destra e sulla sponda sinistra dell’Arda a causa dell’ultima ondata di maltempo. Poi un intervento complessivo da 2 milioni di euro per mettere in sicurezza tutta l’asta dell’Arda che potrà partire con l’ok del Ministero dell’Ambiente già nel 2016.

Sono gli annunci fatti oggi dai rappresentanti del Servizio tecnico di bacino della Regione all’incontro con i sindaci di Cortemaggiore e San Pietro in Cerro e il Consorzio di bonifica di Piacenza.

“Fondamentale – ha affermato il sindaco Gabriele Girometta di Cortemaggiore dove si è svolto il confronto – sarà la collaborazione degli agricoltori privati per poter intervenire sulle arginature che insistono sui loro territori”. L’incontro prosegue con i sopralluoghi nelle aree più critiche.

Via libera anche agli interventi di somma urgenza sull’argine del Riglio, per rinforzare il punto in cui ha ceduto. Il servizio tecnico di bacino ha confermato l’immediato cantiere chiesto dal comune di San Giorgio, in vista delle perturbazioni attese nei prossimi giorni.

“Rafforzeremo, con la collaborazione dei vigili del fuoco, anche le difese del Logone per proteggere le tante famiglie che vivono nelle nostre frazioni” ha annunciato il sindaco Giancarlo Tagliaferri.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà