Neve in montagna. A Ferriere crolla una strada: il sindaco la chiude

08 Marzo 2016

neve, gelate e cielo sereno (1)

Oltre i mille metri sull’Appennino la neve ha iniziato a scendere, tra il pomeriggio e la serata i fiocchi bianchi dovrebbero cadere anche a quote più basse. “La situazione è in corso di valutazione perché la nevicata è in ritardo” spiega Vittorio Marzio di MeteoValnure.it. L’intensità della precipitazione dovrebbe aumentare con il passare delle ore e portare precipitazioni nevose anche tra i 500/600 metri mentre in serata la neve potrebbe arrivare anche nella zona di pianura a ridosso delle colline. Più colpita l’area orientale tra Valdarda e Valnure. La precipitazione, nel corso di 24 ore, dovrebbe portare 20 centimetri di neve attorno agli 800/1000 metri.

Miglioramenti sono previsti già da domani e il fine settimana sarà all’insegna del bel tempo ma l’inverno non è finito perché a metà mese, secondo gli esperti, potrebbe arrivare una nuova perturbazione.

 La situazione dei fiumi piacentini è sotto controllo, lo conferma Massimo Valente dell’Aipo. A Ferriere il sindaco Giovanni Malchiodi ha emesso un’ordinanza per chiudere la strada San Gregorio Cassimoreno, interessata da importanti cedimenti strutturali a causa del dissesto idrogeologico in atto. Stamattina il primo cittadino, assieme ai vigili del fuoco e ai tecnici competenti, ha effettuato un sopralluogo verificando l’impossibilità di far transitare gli automezzi sul tratto interessato dal dissesto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà