Assalto al portavalori, indagini verso la svolta. Fermo convalidato

26 Aprile 2016

20160425-231602.jpg

Si stringe il cerchio attorno al complice del 43enne di Binasco fermato dopo la rapina finita nel sangue venerdì pomeriggio al Mercatone Uno di Rottofreno. Le indagini, condotte dai carabinieri del comando provinciale di Piacenza, sarebbero ad una svolta e avrebbero portato a identificare l’uomo, fuggito dopo il colpo finito male e nel quale è rimasto gravemente ferito Giuseppe Vigorito, il 45enne della Securpol colpito alla schiena da un proiettile esploso da uno dei due banditi. 

Intanto è stato convalidato il fermo del 43enne interrogato questa mattina dal gip Giuseppe Bersani. L’uomo ha dichiarato che doveva fare solo da autista e pensava che la pistola del complice fosse finta. Le accuse sono tentato omicidio, rapina e porto abusivo di arma.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà