Pierluigi, da 32 anni ripara bici: “Mestiere che i giovani non fanno più”

03 Maggio 2016

campelli

“I giovani stanno perdendo la passione per i mestieri artigianali”, a dirlo è uno degli storici “meccanici di bici” di Piacenza. Pierluigi Campelli, 32 anni fa, appena finito il militare, ha rilevato l’attività in via Borghetto. Il suo negozio è tra i più antichi della città. E’ del 1893 e Pierluigi ha scelto di mantenerlo come una vota, conservando l’arredamento e lo stile del locale, che ha visto susseguirsi, in 123 anni, diversi riparatori come lui. Anche il rapporto con i clienti non è cambiato. Si fermano sulla strada, buttano un occhio dentro il negozio e parlano a Pierluigi senza nemmeno scendere dalla bici. “In tanti si fermano anche solo per un saluto o per fare due chiacchiere – spiega l’artigiano piacentino che, con la crisi, si sente chiedere sempre più spesso di restaurare le bici vecchie spendendo il meno possibile. “Il boom di furti che si stanno registrando in questi anni per noi è solo un danno – aggiunge Pierluigi – infatti i clienti tendono a non comprare il nuovo per paura di essere derubati”. L’uomo si avvale della preziosa collaborazione della moglie Barbara che ha lasciato il lavoro da impiegata per dedicarsi con tanta passione a questo mestiere.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà