Droga nella buca delle lettere. Trentenne albanese in manette

04 Maggio 2016

foto (3)-1000

Consegna a domicilio con recapito direttamente nella cassetta della posta. E’ quello che hanno scoperto i carabinieri dell’aliquota operativa in merito alla attività di spaccio di un albanese 30enne.

L’uomo è in carcere dal 4 dicembre scorso, quando venne arrestato per possesso di 110 grammi di cocaina. Dalle indagini i carabinieri sono risaliti ai suoi traffici nei mesi precedenti l’arresto, dall’estate all’autunno del 2015, durante i quali hanno accertato 37 episodi di spaccio, ma si presume possano essere stati di più. Il giro contava infatti su una 60ina di clienti, alcuni dei quali economicamente senza problemi, in virtù del fatto che acquistavano tre forniture settimanali con una spesa mensile attorno ai mille euro.

La consegna della droga avveniva per appuntamento in parcheggi di supermercati della provincia e, in alcuni casi, direttamente nella buca delle lettere dei clienti.

Per l’albanese, già in carcere, è stata emessa una nuova ordinanza di custodia cautelare.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà