Muntà di rat: polemiche per il monumento agli antifascisti. “Meglio la Batusa”

04 Maggio 2016

20160504_115616_resized

Stupore e perplessità. I residenti di via San Tomaso e via Mazzini non hanno creduto ai loro occhi quando, ieri mattina, alcuni operai hanno posato un manufatto in cemento in cima alla Muntà di rat. Dopo alcune domande i residenti hanno scoperto che si tratta del basamento di un monumento ai caduti piacentini che, durante la guerra civile spagnola, hanno combattuto contro il fascismo. L’opera dell’artista Beppe Tirelli, voluta dall’Associazione Kairos, Anpi, Museo storico della Resistenza e Comune, che dovrebbe raffigurare una donna con un toro, simbolo del paese iberico, non piace gli abitanti del quartiere simbolo della Piacenza popolana tanto da spingere una residente a suggerire di sostituirlo con il busto della Batusa.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà