Provincia

Cassolo, caffè e sigarette con cinquanta euro falsi: arrestata una 39enne

6 maggio 2016

banconote false

Detenzione e spendita di banconote false: sono queste le accuse alle quali dovrà far fronte una piacentina di 39 anni che ieri pomeriggio è stata arrestata a Cassolo dai carabinieri della compagnia di Bobbio. La donna si trova ora agli arresti domiciliari: rischia una condanna fino a sei anni di reclusione.

La 39enne è stata colta in flagranza di reato grazie alle segnalazioni di due esercenti del paese della Valtrebbia dove la donna ha utilizzato banconote false da 50 euro per il pagamento di un caffè in un bar pizzeria e di un pacchetto di sigaretta in tabaccheria.

Banconote falsificate ottimamente e che hanno tratto in inganno gli esercenti che però, una volta avvedutisi della truffa, hanno immediatamente lanciato l’allarme ai militari. Gli uomini dell’Arma hanno fermato la donna nel centro abitato di Cassolo: la perquisizione eseguita ha portato alla luce altre due banconote false, tre ulteriori sono state rinvenute all’interno della sua abitazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE