Sicurezza, alleanza tra gioiellieri e questura contro truffe e rapine

19 Maggio 2016

goiellieri questura

Una collaborazione sempre più stretta tra i gioiellieri e la questura per contrastare i reati di cui spesso gli orafi sono vittime. E’ questo il senso dell’incontro che questo pomeriggio ha visto impegnata una trentina di negozianti negli uffici di viale Malta, dove gli esperti della questura hanno spiegato loro innanzitutto gli aspetti normativi e burocratici legati a licenze e professione.

Il confronto, però, si è fatto più specifico quando si è parlato di sicurezza: “Il nostro sforzo è massimo per prestare grande attenzione alle attività commerciali che potenzialmente sono più esposte a rischi – ha detto il questore Salvatore Arena – in particolare in un’ottica di prevenzione e di collaborazione con i negozianti e i cittadini, i nostri occhi sul territorio”.

Un incontro molto apprezzato dai gioiellieri: “Ringraziamo la questura per averci aperto le porte – ha affermato Giusy Gruppi, presidente dell’associazione di categoria – e per il canale di dialogo e collaborazione che è stato attivato. Siamo una categoria a rischio, abbiamo bisogno di consigli utili e di attenzioni per evitare che si ripetano gli episodi molto pesanti che abbiamo vissuto anche recentemente”.

gioiellieri incontro questura questura gioiellieri

© Copyright 2021 Editoriale Libertà