Provincia

Batte il capo e sviene: giovane calciatore rianimato dall’arbitro

21 maggio 2016

Grave incidente di gioco nel corso della finale dei Giovanissimi interprovinciali (classe 2002) tra Piacenza Calcio e Juventus Club Parma, che si è disputata sul campo di Cortemaggiore. Un giocatore parmense, dopo uno scontro con un avversario, è caduto all’indietro, battendo violentemente il capo contro la recinzione adiacente alla tribuna. Il ragazzino ha perso conoscenza, i primi a intervenire per rianimarlo sono stati arbitro e guardialinee, aiutati poi da un medico e un infermiere presenti tra il pubblico.

Il giovane ha ripreso conoscenza, ma perdeva molto sangue a causa del profondo taglio riportato alla testa. Per precauzione è stato trasportato all’ospedale di Parma dall’eliambulanza che nel frattempo era giunta sul posto.

Le squadre non se la sono sentita di proseguire con la gara interrotta sull’1-0 in favore dei parmensi: in via eccezionale, Figc e le sue società, hanno concordato per una vittoria a pari merito.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE