Piacenza

Quattordicenne adescata via chat, denunciato un 21enne

23 giugno 2016

pedofilia

La figlia va a letto sempre più tardi perché chatta sul telefonino. La madre della 14enne ha deciso di verificare le chat sul cellulare ed ha avuto il sospetto che ad inviare messaggi alla ragazza non fosse un coetaneo ma un adulto. La donna ha quindi chiesto aiuto alla polizia municipale che, coordinata dalla procura dei minori di Bologna, è risalita all’intestatario del numero dal quale venivano inviati i messaggi, si trattava di un 55enne foggiano. La 14enne ha quindi deciso di raccontare quello che era successo ed ha ammesso di aver inviato a quel numero, come lo sconosciuto richiedeva, foto e video delle parti intime. Se l’interlocutore non li riceveva, scattavano gli insulti.

Gli inquirenti sono risaliti ad un 21enne foggiano che utilizzava l’utenza telefonica del convivente della madre ed aveva cercato di cancellare tutti i messaggi che sono stati poi rintracciati dagli agenti. Il giovane è stato denunciato per atti idonei all’adescamento di minori finalizzato a ottenere materiale pedo-pornografico.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE