Piacenza

A dieci mesi dall’alluvione Roncaglia ha ancora paura. Presentato Alert System

29 giugno 2016

roncaglia

Sono passati dieci mesi dall’alluvione che nel settembre 2015 ha devastato il territorio piacentino provocando tre morti. Ieri sera a Roncaglia, il Comune, la polizia municipale, Aipo e il Consorzio di bonifica, hanno indetto una riunione pubblica per presentare Alert System, il sistema pensato per allertare telefonicamente i cittadini in caso di emergenza, ma anche l’avanzamento dei lavori volti ad innalzare la difesa spondale del Nure.

Le preoccupazioni dei cittadini sono ancora tante e riguardano anche gli agognati rimborsi. “Il problema più grande è la pulizia del letto dei fiumi, se non ci fosse questa incuria, forse, non sarebbe nemmeno necessario alzare così tanto gli argini – hanno detto alcuni cittadini nel corso della riunione – vogliamo sapere se sarà allargata anche la parte di Nure che dal ponte dell’autostrada scende a valle perché quel tratto, ormai, è diventato un canale e abbiamo paura che alla prossima pioggia, si allaghi tutto come prima”.

L’ingegnere Massimo Valente di Aipo ha illustrato l’andamento dei lavori: “Abbiamo realizzato il 40% del totale dei lavori completando 850 metri di difesa spondale e contiamo di finire l’opera entro il mese di agosto, decisamente in anticipo rispetto al termine prefissato. Stiamo lavorando sodo per mettere in sicurezza gli abitanti e dobbiamo dare priorità alle questioni urgenti”.

La riunione si è chiusa con l’appello di Leonardo Dentoni perché sempre più persone si uniscano alla grande famiglia della Protezione Civile.

IMG_4283

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE