Piacenza

Trasporto pubblico, accordo con Seta per le tariffe agevolate. Nuove fasce estese

20 luglio 2016

Nuova Staz.Autobus_03 (63)-1000

Il sogno nel cassetto “è quello di arrivare un giorno a rendere totalmente gratuito il servizio di trasporto pubblico” ha confidato l’assessore al Welfare Stefano Cugini. Nel frattempo però il Comune ha formalizzato l’accordo raggiunto con Seta (la società regionale che gestisce il tpl) per le esenzioni e le agevolazioni relative al pagamento della tariffa di trasporto pubblico a favore di alcune categorie. “Avevamo l’obiettivo di ampliare la fascia d’utenza che gode delle facilitazioni – ha detto Cugini – e siamo soddisfatti di essere riusciti ad estendere le fasce”.

Ecco nel dettaglio quelle contenute nella delibera approvata ieri dalla giunta comunale che integra quelle già previste dal decreto regionale.

Capitolo tariffe gratuite: confermati i bus gratis per gli over 65 (quelli che hanno compiuto i 65 anni nel corso del 2016). Ad essi si aggiungono i piacentini in età compresa tra i 58 e i 62 per le donne e tra i 63 e i 64 anni per gli uomini, anche se in questi casi il valore del reddito Isee non deve superare i 20mila euro annui. Bus gratis anche per le persone invalide e per le famiglie numerose (dai quattro figli in su) con Isee non superiore ai 18mila euro. La ulteriore novità è che in quest’ultimo caso l’esenzione si applica a tutti i componenti del nucleo.

Capitolo tariffe agevolate: esse sono riservate alle famiglie con tre figli a carico e un reddito Isee non superiore ai 18mila euro. Anche in questo caso tariffa agevolata a tutti i componenti del nucleo. In più, coloro che sono in possesso di un abbonamento per la tratta urbana ed extraurbana, possono godere della gratuità della quota urbana.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE