Piacenza

Rimborsi agli alluvionati piacentini, ancora un mese per presentare le domande

30 agosto 2016

Alluvione a Roncaglia

Sono 671 le schede di richiesta di rimborso presentate da cittadini piacentini e relative alle calamità naturali dal 2013 ad oggi. Queste potranno essere in parte accolte entro la fine dell’anno, se risponderanno a tutti i requisiti della nuova ordinanza del Dipartimento nazionale di Protezione civile.

Nel riepilogo dei fabbisogni privati, la parte del leone la fa la città di Piacenza, con 252 richieste tutte relative all’alluvione del 14 settembre 2015, seguita da Farini (84), Ferriere (53), Bettola (45).

Il punto della situazione è stato fatto in Provincia da Rita Nicolini della Regione Emilia-Romagna e da Fabrizio Marchi della Protezione civile provinciale, alla presenza dei sindaci. Ci sarà tempo fino al 29 settembre per presentare le domande di rimborso, accompagnate da relativa perizia asseverata, per i danni subiti dai privati in seguito alle cinque emergenze nazionali che hanno interessato l’Emilia-Romagna tra il 2013 e il 2015.

Nel Piacentino, i danni ai privati ammontano a 29,8 milioni. Quella di Piacenza è la seconda provincia più colpita dalle alluvioni, dopo Parma.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE