Piacenza

Corteo Usb per l’operaio morto, massima allerta per l’ordine pubblico

16 settembre 2016

IMG_5378.JPG

C’è massima allerta a Piacenza per il corteo in programma a partire dalle 14 di sabato 17,  dal sindacato Usb, in seguito alla tragica morte di Abd Elsalam Ahmed Eldane. Questa mattina si è riunito il comitato per l’ordine pubblico. In città si prevede l’arrivo di 1000-1500 persone, per un corteo che – partendo alle 14 da piazzale Marconi – procederà con il seguente tragitto: via dei Mille, via Tibini, via Roma, via Consiglio, via Giordano Bruno, via Roma, via Cavour, piazza Cavalli, largo Battisti, via Garibaldi, via Vigoleno, piazzetta Tempio, via Croce, via Garibaldi, largo Battisti, via Romagnosi, via Legnano, via Alberoni.

Vista la massiccia presenza di manifestanti e l’atteso arrivo dei rappresentanti dei centri sociali di altre città, l’attenzione delle istituzioni e delle forze dell’ordine è massima per prevenire problemi di ordine pubblico.

Il Comune invita i residenti a non lasciare auto in sosta e tutti i cittadini a optare, laddove possibile, per percorsi alternativi per gli spostamenti con mezzi privati.  “Questo – si legge nel comunicato del Comune – per consentire il deflusso del corteo, evitando nel contempo intasamenti del traffico”.

Lungo il percorso, Iren ha previsto la rimozione dei contenitori dei rifiuti.

Confesercenti ha invitato gli associati a lasciare il mercato entro le 12 e i negozianti e gli esercenti a prestare attenzione per tutta la durata della manifestazione per il timore di sempre possibili disordini.

Il prefetto Anna Palombi ha tranquillizzato la popolazione: “La manifestazione di domani dovrebbe essere pacifica, in quanto dedicata ad una persona scomparsa. Noi auspichiamo sia così e non abbiamo motivo per pensarla diversamente. Il Comune ha trasmesso un comunicato per agevolare il passaggio del corteo, visto che si attendono così tanti manifestanti”.

IL TRAGITTO DEL CORTEO:
Corteo USB - tragitto

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE