Piacenza

Profughi, il prefetto Mario Morcone del Ministero: “I sindaci non dicano no”

16 settembre 2016

20160916-180014.jpg

“La distribuzione dei profughi sul territorio deve essere equa e dobbiamo avviare un percorso partecipato. Il 12 ottobre a Bari Anci presenterà un documento per dare inizio a una nuova pianificazione capillare. È necessario però che i sindaci siano protagonisti del loro territorio, alcuni si limitano solo a dire no, si può dire tutto escluso che no”.
Parole del prefetto Mario Morcone, direttore del Dipartimento di immigrazione e libertà civili del Ministero dell’Interno, ospite del dibattito intitolato “Profughi, ospitalità e lavoro” andato in scena venerdì 16 settembre alla Provincia di Piacenza, dove Morcone ha incontrato i rappresentanti delle autorità locali ed alcuni sindaci piacentini, all’indomani del caso scoppiato nella frazione di Vigneto di Cassano, dove risiedono solo nove persone ed alloggiano 15 profughi.

I primi cittadini hanno denunciato poca chiarezza nel gestire le accoglienze. “Nel mio territorio dovrebbero esserci al massimo 12 profughi ed invece ce ne sono 29 in una struttura che potrebbe contenerne al massimo 11” ha lamentato in particolare il sindaco di Bobbio Roberto Pasquali.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE