Piacenza

Incontro fiume Usb-Gls: ok all’assunzione di 21 lavoratori

21 settembre 2016

L’accordo tra il sindacato autonomo Usb e l’azienda Gls, almeno sulla carta, c’è.”Ventuno lavoratori saranno assunti dall’azienda a fronte di un investimento oggettivo che sarà fatto a Piacenza – ha detto Sergio Bellavita di Usb al termine dell’incontro fiume di oggi, 21 settembre – si tratta di quei 15 lavoratori per cui avevamo chiesto una stabilizzazione e dei sei che erano stati licenziati”.

Nonostante la soddisfazione, Bellavita ha chiarito: “Siamo giunti ad un accordo che non restituisce Abd Elsalam né a noi né alla sua famiglia, non dimenticheremo mai quello che è accaduto e la sua morte, ma abbiamo raggiunto un accordo per il quale stava lottando anche lui”, ha aggiunto facendo riferimento alla tragica scomparsa dell’operaio egiziano travolto e ucciso da un camion proprio all’esterno della Gls a Montale.

Le parti hanno convenuto sulla necessità di aprire un confronto che sia nazionale e non solo locale, in grado di guardare con orizzonti più ampi ai problemi che affliggono i lavoratori del comparto. Il tavolo, a cui parteciperanno anche altre sigle sindacali, partirà domani mattina in prefettura e sarà il primo di una lunga serie.

Il legale della Gls, l’avvocato Alfredo Zampogna, al termine dell’incontro avvenuto in prefettura, ha specificato: “Per un polo della logistica importante come quello di Piacenza, è importante che cambi la logica dei rapporti. Al tavolo nazionale parteciperanno anche altre organizzazioni sindacali la cui presenza è stata posta come condizione perché il datore di lavoro avesse la tranquillità della realizzazione dell’intervento in condizioni di sicurezza ed efficienza dopo aver subìto danni incalcolabili che hanno minato l’integrità di un gruppo che da lavoro a più di 6mila persone in tutta Italia”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE