Piacenza

Sisma, architetto piacentino a Montegallo per valutare agibilità delle abitazioni

22 settembre 2016

IMG-20160922-WA0001
Anche il Comune di Piacenza è presente nei luoghi distrutti dal terremoto in Centro Italia. Base operativa, come per tutte le realtà emiliano-romagnole che hanno inviato volontari, Montegallo in provincia di Ascoli Piceno, anche se il raggio d’azione converge in particolare su Amatrice.
In questi giorni è sul posto l’architetto Luigi Botteschi dell’Ufficio Protezione Civile comunale, per svolgere un lavoro di valutazione sull’agibilità di diverse abitazioni: “Si tratta – spiega il comandante della Polizia Municipale Stefano Poma – di un’iniziativa cui abbiamo aderito con la massima disponibilità, e a breve anche una pattuglia della Polizia Municipale si recherà sui luoghi colpiti dal sisma. A differenza di altri eventi calamitosi, come il terremoto de L’Aquila nel 2009 e dell’Emilia nel 2012, questo ha connotazioni differenti, dal momento che coinvolge piccoli centri e non grandi realtà; per questo, sono diversi anche i modi e i tempi degli interventi coordinati dalla Regione”. Luigi Botteschi rimarrà a Montegallo fino a sabato prossimo.

IMG-20160922-WA0000

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza