Piacenza

Ancora terremoto, partono i volontari. La voce dei piacentini a Perugia

30 ottobre 2016

IMG_6258.JPG

La violentissima scossa di terremoto di magnitudo 6.5 che, intorno alle 7 di questa mattina ha investito ancora una volta il Centro Italia, rimette in moto la macchina dei soccorsi: da Piacenza sono già in partenza gli operatori di Anpas che ha attivato la centrale operativa di Protezione Civile. Da palazzo Gotico, dove è in corso da ieri il meeting regionale, il coordinatore provinciale Paolo Rebecchi sta organizzando le partenze in direzione Caldarola, in provincia di Macerata.

Pesantemente colpita la zona del Perugino, con Norcia che ha visto crollare la cattedrale di san Benedetto. E proprio a Perugia, in occasione del ponte di Ognissanti, in questo momento sono numerosi i turisti presenti, giunti anche dal Piacentino.

“Abbiamo avvertito la scossa in maniera nitida, ma fortunatamente non ci sono stati danni – ha raccontato Francesca Gnecchi, giovane originaria di Cortebrugnatella, arrivata ieri nel capoluogo umbro per una visita ad alcuni familiari residenti in città -: abbiamo immediatamente condotto i bambini all’esterno, ma loro non si sono accorti di nulla, fortunatamente. Stiamo valutando se fare ritorno a Piacenza già in serata. Quel che è certo, oggi trascorreremo l’intera giornata all’aperto”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE