Val Trebbia

Un caso di legionella in alta Valtrebbia.
L’Ausl attiva i controlli in tutte le strutture

8 novembre 2016

Ospedale di Bobbio (1)-800

L’ultimo caso è stato registrato in alta Valtrebbia, dove un paziente, un pensionato di più di sessanta anni, ha accusato forti sintomi. Preoccupato, si è presentato spontaneamente al Pronto Soccorso. È stato ricoverato, prima, a Piacenza, dove è stato scongiurato il rischio per la sua vita, e poi a Bobbio. La diagnosi dei medici è stata chiara: si è trattato di Legionella. L’ultimo caso piacentino porta il numero 34, nel giro di un solo anno: quindi circa tre casi di legionella ogni mese. L’Ausl ha adottato un piano di autocontrollo in tutti i suoi ospedali che prevede periodiche analisi dell’acqua e degli impianti di trattamento aria.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE