Piacenza

Cosa fare nell’ex ospedale militare? Il Demanio avvia lo studio

2 dicembre 2016

ex Ospedale militare

Sono in totale sei gli immobili pubblici dismessi sul territorio piacentino al centro di uno studio di fattibilità finanziato dall’Agenzia del Demanio che ha preso il via nei giorni scorsi. Obiettivo dell’analisi tecnico – economica, che sarà eseguita dalla società di advisory Nomisma Spa che si è aggiudicata la gara, è di determinare il miglior utilizzo possibile e anche il migliore veicolo economico-finanziario per la valorizzazione dell’ex Ospedale Militare di Piacenza, di proprietà dello Stato, situato in una posizione strategica, tra via Palmerio e via XXIV Maggio, e di altri cinque beni di proprietà del Comune, attualmente ancora in uso ad uffici, situati in via Scalabrini, via Verdi, viale Beverora, via Taverna e via Martiri della Resistenza.

Lo studio di fattibilità avrà una durata di circa tre mesi, concludendosi la prossima primavera.
L’assessore comunale al Demanio Silvio Bisotti precisa che “si tratta di uno studio che poi richiederà le necessarie valutazioni, è un’azione preliminare che non va confusa con l’avvio dei lavori”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza