Insieme in prigionia in Polonia, prete e chierichetto si sono ritrovati grazie a Libertà

18 Gennaio 2017

castelsangio-1000

Insieme avevano servito messa nel lontano Natale del 1943 e adesso, dopo 73 anni, si sono riabbracciati.

Luigi Bottazzi, capitano alpino che a febbraio compirà 97 anni, e don Primo Carrà, ex cappellano militare che ha da poco compiuto 100 anni, si sono ritrovati grazie ad un articolo apparso su Libertà.

Bottazzi ha riconosciuto da una foto l’ex cappellano con cui aveva vissuto momenti durissimi mentre entrambi erano internati in un campo di prigionia in Polonia. Lui spesso gli faceva da chierichetto mentre il sacerdote celebrava la messa. Lo ha quindi raggiunto nella casa protetta di Pianello dove don Primo è ospite e insieme hanno riannodato i fili di una storia lunga oltre 70 anni.

LA STORIA SU LIBERTA’ IN EDICOLA OGGI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà