Rifiuti, 209 multe per i “furbetti” della raccolta differenziata

15 Febbraio 2017

Sono stati 528 i controlli effettuati nel 2016 dagli ispettori ambientali nel Piacentino, di cui 403 programmati e 115 richiesti dai Comuni.
Nell’ambito di queste verifiche, sono state comminate 209 sanzioni, di cui la grande maggioranza (169 sanzioni) per abbandono di rifiuti, 35 per introduzione di materiale non conforme all’interno di contenitori per la raccolta differenziata, due per uso non corretto di cestini portarifiuti stradali, due per esposizione sacchi o contenitori nei giorni non corretti e una per conferimento di sacchi di rifiuti fuori dal proprio comune di pertinenza. Di queste 209 sanzioni, 175 sono state comminate ad utenze domestiche e 34 ad aziende.
L’importo per le utenze domestiche è di 51 euro, mentre per le imprese è pari a quasi 155 euro. Nell’ambito dei controlli effettuati dagli ispettori ambientali sono state rinvenute anche 202 discariche abusive: in queste situazioni si è provveduto ad eseguire la rimozione e la pulizia delle aree interessate.

Sempre nel 2016 sono stati effettuati 83 controlli sulla pratica del compostaggio domestico, che permette di ottenere una riduzione tariffaria, riscontrando 14 irregolarità.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà