Guardia di finanza

Clonano un assegno da 13mila euro per una finta vendita on line di auto: due denunciati

9 marzo 2017


Avevano clonato e incassato un assegno per una falsa vendita di auto on line, ma sono stati scovati e denunciati per truffa e ricettazione dalla guardia di finanza di Piacenza.

Si tratta di un uomo e una donna, residenti rispettivamente nel Bergamasco e nel Napoletano, che hanno incassato un assegno circolare, perfettamente “clonato”, dell’importo di 13mila euro a fronte della falsa vendita di una vettura attraverso il portale di un noto sito specializzato nella compra-vendita di auto online.

Vittima del raggiro un giovane albanese residente a Piacenza, che dopo aver contattato telefonicamente gli inserzionisti, ne ha seguito le indicazioni: 100 euro di acconto, 13.000 euro con assegno circolare e 900 euro alla consegna.

Come garanzia, la coppia ha chiesto e ottenuto via whatsapp la foto dell’assegno circolare, intestato a un nome fittizio. Ai truffatori non è rimasto che cambiare nominativo e incassare. Tutto è emerso quando l’acquirente, visti i continui rinvii nella consegna dell’auto, è andato in banca per restituire l’assegno.

I militari del nucleo di polizia tributaria, dopo una serie di accertamenti tecnici e documentali, sono riusciti a risalire all’ideatore della truffa (un 40 enne di origini venezuelane, già noto alle forze dell’ordine per analoghi precedenti) e alla beneficiaria dell’assegno falsificato (una trentenne originaria della provincia di Napoli, che ha incassato il denaro presso un ufficio postale partenopeo).

L’OPERAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE