“Il mio lavoro è vendere droga”, marocchino dai mille nomi arrestato

23 Marzo 2017


Un uomo marocchino dai molti nomi e dalle differenti età (nel corso di precedenti arresti ed identificazioni è risultato avere di volta in volta un’età variabile, compresa fra i 49 e i 57 anni) è stato arrestato nel tardo pomeriggio di mercoledì 22 marzo ai giardini Margherita, mentre vendeva droga ad un piacentino ventenne. Si tratta dell’ennesimo arresto dei carabinieri della stazione Levante sul fronte della lotta allo spaccio, nella zona del quartiere Roma.

In tribunale il marocchino davanti al giudice Luca Milani ha ammesso di aver spacciato una dose di hashish. “Il mio lavoro è vendere droga, non saprei in che altro modo sopravvivere” ha detto l’uomo, che è senza lavoro e senza dimora. In aula erano presenti anche il pm Sara Macchetta e l’avvocato difensore Francesca Beoni, che ha chiesto ed ottenuto per il suo assistito il rito abbreviato. Alla fine il giudice ha convalidato l’arresto dei carabinieri, condannato a 10 mesi il nordafricano e disposto per lui il divieto di dimora a Piacenza.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà