Demanio

Al via la riqualificazione di bastione san Sisto: consegnate le chiavi

27 marzo 2017

I lavori inizieranno non appena arriverà l’ok della Soprintendenza, se tutto andrà bene il cantiere potrebbe terminare già a fine estate. Con un investimento di 250mila euro, l’impresa di San Rocco al Porto “Sverzellati Cesare Emilio S.r.l.” offrirà una nuova vita a Bastione San Sisto, l’immobile demaniale situato all’incrocio tra via XXI Aprile e via Maculani.

L’agenzia del Demanio, diretta dal piacentino Roberto Reggi, ha affidato il bando e oggi è avvenuta la consegna delle chiavi dell’edificio, che in seguito alla riqualificazione si trasformerà in un polo culturale con finalità aggregative. Potrà quindi diventare un punto di riferimento per le associazioni che vorranno sfruttare questi spazi ma l’idea è anche quella di proporre servizi di ristorazione.

La concessione al soggetto durerà vent’anni con un canone di affitto annuo di 500 euro. “E’ il primo esempio di concessione e valorizzazione in Regione” ha commentato Reggi ai microfoni di Telelibertà.

Ora l’intento è di seguire lo stesso percorso per recuperare bastione Borghetto, Sant’Agostino e Torrione Fodesta, beni per i quali è già stato pubblicato il bando.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE