Polizia municipale

Tar rigetta ricorso di 15 candidati al concorso agenti. “Esclusi”

6 aprile 2017

E’ stato rigettato il ricorso presentato da 15 candidati – tra i 1642 esclusi – in merito all’esito della preselezione del concorso per l’assunzione di 13 agenti di polizia municipale. I ricorrenti erano stati ammessi con riserva a sostenere la successiva prova scritta, a seguito del provvedimento del presidente del Tar. I candidati ammessi a sostenere il concorso erano 2963, di cui 1870 presenti alla prova preselettiva; tra questi, 228 avevano superato i test per l’ammissione allo scritto, mentre i 15 ricorrenti erano tra i 1642 risultati non idonei.

Per il Tribunale Amministrativo Regionale, le materie della prova psico-attitudinale “non devono necessariamente limitarsi alla logica, ben potendo spaziare su materie diverse che, peraltro, rientrano nelle ordinarie competenze cognitive del possessore del titolo di studio richiesto e ne valutano, in tal modo, il bagaglio culturale di minima e le capacità logiche e cognitive”. Di conseguenza, per i 15 ricorrenti, ammessi con riserva alla provvisoria partecipazione alla prova scritta, è confermata l’esclusione dal concorso.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE