Scoperto a vendere finti Rolex: la fidanzata getta tutto nella spazzatura, ma non basta

23 Aprile 2017

20170423-111505.jpg

Ha tentato di far sparire tutto, contattando la fidanzata via WhatsApp, proprio mentre i carabinieri si stavano recando nella sua abitazione per una perquisizione, intimandole di fare sparire gli orologi falsi che deteneva in casa e che vendeva come autentici.

É un uomo di 26 anni di nazionalità russa ad essere finito nei guai e che ora dovrà rispondere dell’accusa di ricettazione e di introduzione e commercio in Italia di prodotti falsi. Il 26enne, residente in viale dei Mille, era stato notato in compagnia di un marocchino di 30 anni, un probabile acquirente. Otto in tutto gli orologi individuati dai militari dopo un controllo più approfondito, anche nei bidoni dell’immondizia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà