Ponte di San Nicolò, cambia l’impresa che eseguirà i lavori

03 Maggio 2017

In fase di aggiudicazione definitiva è subentrata un’altra Ati (Associazione temporanea di impresa), diversa da quella che si era aggiudicata provvisoriamente l’appalto: quella vincitrice è formata dalla Tmg Scavi di Sondrio e dalla Cdf Costruzioni di Podenzano. Il ribasso presentato è del 15,284 per cento. I materiali saranno forniti dalla ditta Boccenti di San Nicolò, che si occuperà anche del ritiro del materiale di risulta.

L’annuncio è stato dato dal responsabile del procedimento, l’ingegner Stefano Pozzoli, al termine di un lungo incontro in Provincia, durato tre ore, alla presenza dei sindaci coinvolti dalla chiusura del ponte sul Trebbia, dei referenti del 118, di Tempi Agenzia e della Provincia.

I referenti del 118 hanno garantito, in un incontro con gli amministratori di Rottofreno, come in caso di emergenza siano stati valutati diversi scenari per intervenire in modo efficace, nonostante la chiusura del ponte. Confermati i 28 treni al giorno che si fermeranno nella stazione di San Nicolò.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà