Al via il 17 giugno con 220 vetture. Collezionisti da tutto il mondo

08 Giugno 2017

Le gare in automobile raccontano storie di tecnica e di centesimi di secondo, ma soprattutto di sogni e ambizioni. Per questo la ventiduesima edizione della Vernasca Silver Flag, sul circuito Castell’Arquato-Lugagnano-Vernasca, il 17 e 18 giugno, promossa dal CPAE, celebra il sentimento indispensabile della passione richiamando collezionisti da ogni parte del mondo, campioni di ieri e di oggi alla guida di 220 vetture da corsa tra le più belle e preziose mai costruite. Teo Fabi, settantuno gran premi, poleman a Indianapolis e campione del mondo prototipi, guiderà una Elva sport; Arturo Merzario affronterà ancora i tornanti dove si mise in luce all’inizio degli anni Sessanta. Anatoly Arutunoff, uno dei maggiori collezionisti statunitensi, corre dal 1957 e varcherà l’Oceano per partecipare ad un evento che “non può mancare” nel suo palmarès. Ritorna, anche quest’anno, FCA Heritage con le vetture che hanno scritto la storia dei marchi Fiat, Abarth, Lancia e Alfa Romeo così come la Scuderia del Portello, con i modelli più importanti della casa di Arese. Confermando consolidate sinergie sostengono la manifestazione TAG Heuer e Coys Europe.

Altro grande protagonista della rassegna è, da sempre, il percorso. Poco più di 8 chilometri che si sviluppano con caratteristiche completamente differenti tra la prima e la seconda metà. La parte iniziale è contraddistinta da un lungo rettilineo, la seconda, dopo una curva a 90 gradi a Lugagnano, è invece una vera arrampicata, con 34 curve, in maggioranza tornanti, e con pendenze che arrivano anche al 10 percento.

PROGRAMMA MANIFESTAZIONE

© Copyright 2021 Editoriale Libertà