Siccità, dalla Regione ok al rilascio aggiuntivo dal Brugneto. Le previsioni: “Settimana bollente”

Chiesto anche lo stato di emergenza nazionale.

13 Giugno 2017

Le Regioni Emilia Romagna e Liguria hanno autorizzato l’aumento del volume di acqua proveniente dalla diga del Brugneto: “Come lo scorso anno – commenta l’assessore regionale Paolo Gazzolo – sono confermati quattro milioni complessivi di metri cubi d’acqua. Inoltre proprio oggi il presidente Stefano Bonaccini ha fatto partire la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale al Dipartimento di protezione civile con cui si potranno definire tutte le azioni possibili contro la siccità, come i rilasci straordinari. “Puntiamo – dichiara Gazzolo – ad avere il decreto del Consiglio dei Ministri in settimana”.

“La situazione è in emergenza, auspico che i tempi siano davvero veloci. Servono misure straordinarie per valorizzare nel miglior modo possibile l’acqua che otterremo in più dal Brugneto e poterla conservare il più a lungo possibile” afferma il presidente provinciale di Coldiretti Piacenza Marco Crotti.

Le previsioni meteo del resto non vengono in aiuto. E’ iniziata infatti quella che gli esperti definiscono una settimana bollente. Colpa dell’anticiclone africano, che proprio non ci voleva vista la grave siccità che ha colpito il territorio piacentino, mettendo in ginocchio l’agricoltura.
Lunedì 12 giugno in pianura si sono toccati i 34 gradi, ma se ne percepivano quasi 40 a causa dell’alta umidità. A metà settimana, tra mercoledì e giovedì, una perturbazione attraverserà le nostre zone con possibili rovesci e temporali. Si tratterà, secondo Vittorio Marzio di meteovalnure.it, di precipitazioni deboli che non miglioreranno la situazione, ma che al contrario aumenteranno l’afa. Anche il week-end sarà all’insegna del caldo. Nel frattempo, arrivano le prime proiezioni meteo su luglio e agosto: rispetto a questo lungo periodo anomalo, l’estate dovrebbe riassestarsi sulle medie stagionali. Attenzione però: non significa che pioverà di più, ma che nei prossimi mesi le precipitazioni seguiranno la media del periodo, vale a dire che saranno purtroppo piuttosto scarse.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà