Erika Opizzi: “Potrò incidere sul volto della città e il futuro dei ragazzi”

21 Luglio 2017

Nonostante la giovane età vanta già una lunga esperienza politica iniziata a soli 14 anni quando si iscrive a Forza Italia. Nel 2008 eletta segretaria dei giovani forzisti, si dimette nel 2012 quando entra in consiglio comunale sui banchi dell’opposizione durante il mandato di Paolo Dosi. Quando nasce il Pdl decide di aderire a Fratelli d’Italia. Con l’elezione di Patrizia Barbieri si è guadagnata un posto in giunta come assessore all’urbanistica, riqualificazione e politiche scolastiche.
Deleghe toste per la 32enne Erika Opizzi che promette di dare il meglio di sé. Avvocato, come il neo sindaco, si dovrà scontrare con partite importanti come Borgofaxall e piazza Cittadella. “Le deleghe che mi sono state affidate mi rendono molto orgogliosa perché potranno incidere sul volto della città e con la scuola sulla formazione dei più piccoli e quindi sul futuro della nostra società.

rel="attachment wp-att-376664">

© Copyright 2021 Editoriale Libertà