Il rientro dei piacentini

Tornati dopo l’attentato di Barcellona: “Non smetteremo di viaggiare”

19 agosto 2017

Hanno fatto ritorno in città sani e salvi alcuni dei piacentini presenti a Barcellona il 17 agosto, a poche centinaia di metri dall’attentato che ha causato 14 morti e centinaia di feriti.
Francesco Brianzi e Lorenzo Arcuri, giovani studenti piacentini, hanno infatti deciso di rientrare a Piacenza la scorsa notte, venerdì 18 agosto, accorciando la propria vacanza che, oltre alla capitale catalana, ha toccato anche diverse città europee.

“Lo abbiamo fatto principalmente per i nostri genitori e i nostri amici – hanno raccontato – anche se la città era stata ripristinata il giorno dopo l’attentato e potevamo quindi scegliere se restare o rimanere. E’ stata un’esperienza che non dimenticheremo, pochi minuti prima che il furgone si scagliasse contro la folla stavamo percorrendo il punto esatto dove poi è avvenuto l’attentato”.

Nonostante ci sia ora molta preoccupazione riguardo agli spostamenti nei vari Paesi europei, con il rischio attentati oramai una costante dei nostri giorni, Francesco e Lorenzo si rifiutano di cedere alla paura: “Sarebbe come darla vinta ai terroristi, è questo quello che vogliono, che la gente smetta di vivere per come è abituata. Personalmente, noi continueremo a viaggiare con il nostro gruppo di amici, come abbiamo sempre fatto”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE