Polizia municipale

Guidava con la patente sospesa su un’auto confiscata: denunciato

24 agosto 2017

Aveva la patente sospesa a tempo indeterminato e l’auto su cui viaggiava avrebbe dovuto trovarsi al centro recuperi individuato dalla prefettura perché confiscata.

Ma un piacentino di 58 anni residente in provincia stava comunque imboccando tranquillamente via Taverna. Purtroppo per lui gli operatori del Nucleo mobile della polizia municipale di Piacenza lo hanno notato e fermato.
“Devo correre in ospedale per sottopormi a delle cure urgenti”, ha detto l’uomo agli agenti, che si sono offerti di accompagnarlo, dopo aver verificato la situazione.
Il guidatore, incurante della notifica ricevuta nei mesi precedenti che gli comunicava il sequestro del veicolo finalizzato alla confisca (era stato sorpreso senza assicurazione), si era messo al volante della medesima vettura, a dispetto della patente sospesa a tempo indeterminato.

Conclusi gli accertamenti attraverso le banche dati della centrale operativa, il 58enne si è visto costretto ad ammettere il falso pretesto di fronte all’evidenza delle contestazioni (non doveva andare in ospedale) e ha dovuto invece recarsi con gli agenti al Comando di via Rogerio, per la stesura dei verbali.

E’ stato denunciato per guida con patente sospesa e con un mezzo sottoposto a confisca, mai conferito al centro recuperi individuato dalla prefettura.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE