Area camper

In oltre un anno quasi 600 utenti. Problemi: rumore dei treni e mancano le bici

4 settembre 2017

In poco più di un anno sono stati quasi 600 i camperisti che hanno utilizzato l’area sosta a loro dedicata in viale Sant’Ambrogio 19, a Piacenza. La struttura è stata inaugurata a maggio 2016 e conta 13 piazzole su 1.600 mq con servizi igienici anche per persone disabili, energia elettrica e impianti per gli scarichi. “L’area funziona soprattutto d’inverno – ha spiegato Lucia Adriana Napoli che gestisce il servizio assieme alla sorella – perché nel periodo estivo i turisti prediligono località di mare o montagna. Solitamente si fermano due o tre giorni – ha aggiunto – mentre d’estate le prenotazioni non superano una notte”. I camperisti che hanno fatto tappa a Piacenza sono arrivati da tutta Italia e dall’estero, soprattutto Belgio, Germania, Francia e Svizzera. “Il vero boom si è registrato grazie alla mostra del Guercino e nel periodo natalizio” – ha spiegato la titolare. L’area presenta delle criticità che sono state messe in evidenza dagli stessi utenti: il rumore notturno dei treni merci che passano a pochi passi dalle piazzole e disturbano il sonno dei frequentatori e la mancanza di una segnaletica adeguata che rende l’area poco visibile. L’unico cartello che indica la presenza del servizio si trova in viale Sant’Ambrogio ma è praticamente nascosto dalla fermata degli autobus. I gestori sono inoltre in attesa delle biciclette che il Comune avrebbe dovuto mettere a disposizione a pochi giorni dall’apertura.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE