Salute mentale

Disturbi psicopatologici: 350 nuovi casi ogni anno di giovani under 30

11 settembre 2017

Ogni anno, nella provincia di Piacenza, si registrano 350 nuovi casi di giovani sotto i 30 anni con disturbi psicopatologici. Di questi, 150 hanno un esordio psicotico, 50 sono schizofrenici, una trentina soffre di disturbi del comportamento alimentare come anoressia o bulimia, 100 sono riconducibili a disturbi bipolari o depressioni maggiori e 50 sono affetti da gravi tossicodipendenze. Il dipartimento salute mentale dell’ospedale di Piacenza, guidato da Giuliano Limonta, ha in cura 10.500 pazienti di cui 3.200 dagli 0-18 anni, 5mila dai 18 ai 65 anni, 2.500 dipendenze e oltre 200 detenuti con problemi psichiatrici. La medicina ha ormai messo in evidenza come un intervento rapido, all’insorgere dei primi sintomi, possa fare davvero la differenza e portare il paziente anche alla guarigione. Gli approcci sono cambiati e, alla somministrazione di farmaci, si sono affiancate terapie che coinvolgono non solo la persona colpita dai disturbi ma anche la famiglia. L’Ausl, grazie al direttore Luca Baldino, ha creduto fortemente nella formazione di una 50ina di professionisti. A questo interessante tema è dedicata la sesta edizione del congresso nazionale dell’Associazione italiana per la prevenzione e l’intervento precoce della salute mentale in calendario a Piacenza dal 14 al 16 settembre e che richiamerà esperti da tutta Italia e dall’estero. Il congresso si svolgerà nel cuore di Piacenza tra palazzo Gotico, palazzo Galli e l’auditorium Sant’Ilario.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE