Morte Abd El Salam

Manifestazione in tribunale, la famiglia: “Altre persone devono essere indagate”

20 settembre 2017

Chiedono giustizia e verità. I sindacati Usb lo hanno ribadito davanti al Tribunale di Piacenza dove, questa mattina 20 settembre, è iniziato il processo per la morte di Abd El Salam, l’operaio travolto da un camion mentre era impegnato in un presidio sindacale davanti alla Gls di Piacenza un anno fa.

I colleghi del lavoratore egiziano e i rappresentanti del sindacato hanno manifestato davanti al Tribunale assieme ai familiari per chiedere che tutti i testimoni di quella sera vengano ascoltati. Il sindacato non ha accettato l’esito delle indagini della Procura di Piacenza che aveva derubricato l’ipotesi di reato da omicidio volontario a omicidio stradale per l’autotrasportatore alla guida del mezzo pesante.

Gli avvocati della famiglia hanno annunciato l’intenzione di presentare istanza per chiedere l’iscrizione al registro degli indagati di altre persone che secondo i legali avrebbero condizionato la condotta del camionista.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza